Dettagli approccio Metodo Ronit®

Comunicazione con la parte sconosciuta di sé

È un concetto affascinante e profondo riguardo alla comunicazione con la parte sconosciuta di sé attraverso il movimento, un collegamento diretto tra l’atto di muoversi e l’accesso a dimensioni dell’essere che possono essere al di là della consapevolezza conscia.

Movimento come Ponte tra Consapevolezza Conscia e Inconscia

Il movimento può agire come un ponte che collega la dimensione conscia e quella inconscia dell'individuo. Il movimento fisico può fungere da veicolo per comunicare con aspetti di sé che potrebbero essere al di là della portata immediata della consapevolezza razionale. In questo modo, il movimento diventa un modo per accedere a livelli più profondi dell'essere.

Risveglio della Comunicazione con la Parte Sconosciuta

Il movimento attivato in modo completo può risvegliare una comunicazione con la parte sconosciuta di sé. Il tutto si traduce nell'esperienza di emozioni, intuizioni, memorie o sensazioni che potrebbero essere state sopite o ignorate. Il movimento diventa quindi uno strumento per esplorare e rivelare aspetti nascosti o inesplorati dell'identità personale.

Aumento della Consapevolezza

Ossia collegarsi con la parte sconosciuta di sé a un aumento della consapevolezza. Muoversi in modo consapevole e intenzionale può portare a una maggiore comprensione di sé stessi e dell'insieme delle proprie esperienze interiori. Questo può contribuire a una maggiore integrazione delle diverse dimensioni dell'essere.

Esplorazione dell'Interiorità

Attraverso il movimento si apre la strada a un'ulteriore esplorazione dell'interiorità dell'individuo. L'atto di muoversi diventa quindi un'opportunità per sondare le profondità dell'inconscio, rivelando aspetti che potrebbero essere stati trascurati o rimossi.

un ponte tra

dimensioni conscia e inconscia dell'individuo

Il mio approccio sottolinea come il movimento possa agire come un ponte tra le dimensioni conscia e inconscia dell’individuo, facilitando la comunicazione con parti sconosciute dell’essere. Questo collegamento con l’inconscio porta a una maggiore consapevolezza di aspetti nascosti dell’identità personale e all’espansione dell’esperienza interiore attraverso il movimento consapevole.